Ehis e il suo percorso a Spazio 3R

Aggiornamento: 29 set

Da maggio Ehis fa parte del gruppo dell'atelier grazie a un percorso di inserimento lavorativo. Sono passati più di tre mesi dall'inizio di questa avventura e qui di seguito ci racconta la sua esperienza fatta di scambio e confronto tra donne e piccoli grandi passi....perchè se si devono affrontare delle sfide sapere che c'è dietro un gruppo di donne che ti sostiene fa la differenza.



Quando sei venuta la prima volta a Spazio 3R che cosa hai pensato?


Fin da quando sono entrata in laboratorio mi è piaciuto, ho subito pensato che sarebbe stato bello lavorare con altre ragazze. Rania e Halima mi hanno subito accolta e fatta sentire a casa. È bello perchè tra di noi c'è rispetto e attenzione e se ho bisogno le altre ci sono.

 

Raccontaci di questi mesi in laboratorio, cosa ti piace di più fare?


Ho subito avuto l'opportunità di seguire diversi lavori. Non ci si annoia mai. Sento che sono già migliorata e ho voglia di mettermi alla prova facendo sempre cose nuove.

I prodotti che mi piace di più fare sono gli accessori, le borse e i portatrucchi e i portapane della linea casa. Sono lavori che sento posso fare in autonomia. Dopo che mi spiegano i procedimenti riesco a organizzarmi e ad andare avanti da sola ricordandomi tutti i passaggi. E poi mi dà soddisfazione vederli finiti!

 

Hai incontrato qualche difficoltà nel lavoro?


Con le ragazze mi sono sempre trovata bene quindi a livello relazionale non ho mai avuto problemi, se ho bisogno sono sempre pronte con una parola che mi tira su. È capitato però di fare dei lavori difficili. In queste situazioni ho imparato a chiedere aiuto e mi sono impegnata al massimo perchè non mi piace mollare, continuo a provare fino a quando non mi viene. Ho capito che ci vuole tempo in sartoria ma con le persone giuste e la pazienza si può imparare a fare tutto. Quando poi vedo che sono riuscita a realizzare quel lavoro difficile provo una grande felicità.

 

C'è un momento, un episodio speciale che vuoi condividere con noi?


Si, a fine luglio prima dell'estate dopo il lavoro siamo andate fuori a pranzo tutte noi insieme. È stato un momento bello perchè abbiamo condiviso un momento diverso dal solito, abbiamo riso tanto e per una volta abbiamo parlato di cibo, non di sartoria.


Il laboratorio è un posto dove mi sento LIBERA.