Spazio 3R e il nuovo corso di formazione a scuola

Aggiornamento: 30 set

Il desiderio di portare Spazio 3R al di là degli spazi del laboratorio c'è sempre stato e oggi si concretizza grazie a un progetto speciale che mette in rete diverse realtà sul territorio del Municipio 4. Da fine settembre è partito un nuovo corso di formazione per altre 12 donne in situazioni di fragilità economica presso il laboratorio di sartoria allestito negli spazi dell'Istituto Comprensivo Tommaso Grossi. Cristina De Michele, coordinatrice della rete Qubì Umbria/Molise/Calvairate e cooperativa Comunità Progetto, ci racconta come nasce questo progetto pilota...



Come nasce il progetto della sartoria presso l’istituto Tommaso Grossi?


Il progetto nasce dall’incontro fra il bisogno di immaginare una opportunità lavorativa per le donne incontrate dalla rete Qubi sul territorio del Molise Calvairate e la presenza di un laboratorio di sartoria attrezzato realizzato nei locali della scuola grazie al Progetto Pari di Fondazione Somaschi da valorizzare.

 

Perché si può definire un vero progetto di rete? Quali sono le realtà in gioco?


Abbiamo lavorato in questi anni ad una idea di rete che coinvolgesse più attori in imprese comuni e la sartoria rappresenta una di queste sfide grazie alla collaborazione fra l’IC Tommaso Grossi, il Comitato Inquilini Molise Calvairate, Fondazione Somaschi e la Rete Qubi nel suo complesso.

 

Quali sono i punti di forza di questo progetto? Quali gli obiettivi?


I punti di forza secondo noi sono dare l’opportunità a donne madri escluse dal mercato del lavoro di attivarsi in un ambiente cooperativo nei luoghi di prossimità a loro noti: la scuola dei figli, il quartiere di riferimento, valorizzare competenze, svilupparne di nuove in maniera armonica alla gestione di famiglie spesso numerose. Ci piacerebbe che la formazione portasse alla realizzazione di un coworking in grado di integrare i redditi familiari.

 

Qual è il ruolo di Spazio 3R?


La rete Qubi ha incontrato Spazio 3R al termine del primo lock down quando le sarte hanno cucito per 150 bambini del quartiere le mascherine di comunità del progetto Polimascherina solidale promosso dal Politecnico di Milano. Queste mascherine ai tempi introvabili o carissime hanno permesso ai bambini di prendere parte alle attività estive. Certi incontri non si dimenticano, per questo abbiamo pensato subito alla loro esperienza e competenza sulla formazione delle donne alla sartoria quando abbiamo deciso di investire su questa idea.

Qualche mese fa è iniziato quindi un percorso condiviso che ha portato proprio in queste settimane alla selezione delle 12 donne che parteciperanno al corso di formazione di 72 ore tenuto dalle professioniste di Spazio 3R.